Tecnologia sottovuoto

Come viene generato un vuoto?

Nel linguaggio colloquiale il termine vuoto viene utilizzato per indicare uno spazio in larga misura privo di aria. Un vuoto si crea prelevando gas da un volume (da noi: camera) mediante una pompa a vuoto. In questo modo si riduce la pressione e la densità del gas. La pressione residua del gas viene definita vuoto finale e viene indicata in mbar con il termine pressione assoluta. È notevolmente inferiore rispetto alla pressione atmosferica in condizioni normali.

 

 

Quali tipi di vuoto esistono?

A seconda del livello di pressione residua nella tecnica del vuoto si distingue tra quattro tipi di vuoto:

  • vuoto grossolano: 1013 – 1 mbar
  • medio vuoto: 1 – 10-3 mbar
  • alto vuoto: 10-3 – 10-7 mbar
  • altissimo vuoto: sotto 10-7 mbar.


Le confezionatrici lavorano con un vuoto finale di massimo 2 mbar; quindi ci troviamo nell'ambito del vuoto grossolano.

 

 

Cosa si intende con tempo di evacuazione?

Il tempo necessario per abbassare la pressione viene chiamato tempo di evacuazione. La durata dipende da diversi fattori:

  • dal vuoto finale desiderato
  • dalle dimensioni del volume da evacuare
  • dalla pompa a vuoto
  • dalla sezione trasversale del tubo
  • dalle perdite nel sistema
  • dal tenore di umidità del volume/prodotto da evacuare.

Avete delle domande o desiderate una consulenza?
Contattateci! Siamo a vostra disposizione!

Come possiamo aiutarvi?

+49 8304 92919-0


Referenze